it_1863

tesa a dare un concreto sostegno ai migliori giovani interessati ad avvicinarsi, con la loro tesi, al mondo dell’automobile.

Il premio ha un duplice, importante valore poiché, oltre ad una Borsa di Studio di 1.200 euro, gli otto vincitori potrebbero avere l’opportunità di mettersi in luce nel corso di uno stage eventualmente programmato presso una delle Case estere associate all’UNRAE. In tempi molto difficili per i giovani che si avvicinano al mondo del lavoro, tale opportunità non è certo da sottovalutare, visto che molti dei premiati degli anni passati, una volta terminato lo stage,
parajumpers giacca uomo, si sono inseriti stabilmente proprio all’interno delle Case automobilistiche rappresentate dall’UNRAE.

I selezionati 2011 dalla giuria sulla base delle migliori tesi di laurea sono Alessandra Capelli (voto 110 e lode) dell’Università degli Studi di Padova,
chanel 2013 new, Chiara Cicenia (110) del Politecnico di Milano, Martina Cirulli (108) dell’Università Luiss Guido Carli di Roma,
mackage gilet uomo, Paolo Gnerro (110 e lode) dell’Università Carlo Cattaneo Liuc di Castellanza, Francesca Marinello (110 e lode) dell’Università Carlo Cattaneo Liuc di Castellanza, Giovanni Pozzana (105) dell’Università degli Studi di Parma, Paolo Proietti (110 e lode) dell’Università degli Studi La Sapienza di Roma e Ilaria Spirito (110 e lode) dell’Università Luiss Guido Carli di Roma.´╗┐Borse di studio e posti alloggio bandito il concorso del Dsu

PISA. Il Dsu Toscana, l’Azienda regionale per il diritto allo studio universitario, ha bandito,
michael kors totess, per l’anno accademico 2010/2011, il concorso per l’assegnazione di borse di studio e posti alloggio per garantire agli studenti meritevoli di poter accedere agli studi presso le Università di Pisa,
nobis uomo veste, Firenze e Siena, l’Università per stranieri di Siena, le Accademie di Belle Arti di Firenze e di Carrara, i Conservatori e Istituti musicali di Livorno, Lucca, Firenze e Siena, la Scuola per mediatori linguistici di Pisa e l’Istituto superiore per le industrie artistiche di Firenze. Lo scorso anno il Dsu Toscana ha erogato circa undicimila borse di studio. Quelle per gli studenti fuori sede comprendevano, in molti casi, anche il posto letto assegnato tra i circa quattromila presenti nelle trenta residenze universitarie distribuite fra le sedi di Pisa, Firenze e Siena, o, a richiesta, un contributo affitto per le spese di locazione (oltre milleottocento quelli distribuiti nel 2009). Per quanto riguarda il servizio mensa, gli studenti vincitori di borsa di studio hanno diritto a due pasti giornalieri gratuiti se fuori sede, un pasto gratuito al giorno se pendolari o in sede. Con i suoi numerosi interventi a supporto degli studenti iscritti agli Atenei della Toscana afferma il direttore del Dsu Toscana, dottor Enrico Maria Peruzzi la nostra azienda per il diritto allo studio si conferma un ente fondamentale per garantire l’accesso all’alta formazione a quei soggetti che si trovano in condizioni economiche svantaggiate e non si potrebbero permette di frequentare l’Università, soprattutto in un momento di crisi come quello che stiamo attraversando. Il

Leave a Reply